DIDATTICA / Iscrizione classi intermedie



L’iscrizione alla classe successiva a quella frequentata nell’anno scolastico attuale avviene d’ufficio, ma gli alunni sono comunque tenuti a perfezionare l’iscrizione per il prossimo anno scolastico 2021/2022.

Entro il giorno 31 gennaio 2021, i genitori dovranno restituire compilato il modulo di domanda allegato.

L’invio dovrà essere effettuato esclusivamente tramite “bacheca” del Registro Elettronico classeviva, con l’apposito link rintracciabile nelle stessa schermata.

Contemporaneamente dovranno essere fatti i seguenti versamenti:

1) versamento dei contributi scolastici: per gli importi si veda il punto successivo. Si informa che i pagamenti verso le Pubbliche amministrazioni, compresi gli Istituti Scolastici, dovranno essere effettuati solamente tramite il sistema “Pago In Rete” (per tutti gli alunni);

RICORDARSI DI STAMPARE LA RICEVUTA CHE SARA’ CONSEGNATA APPENA RIPRENDERANNO LE LEZIONI IN PRESENZA

2) versamento delle tasse statali anche questo versamento deve essere effettuato tramite il sistema “Pago In Rete” (solo per gli alunni delle classi 4E - 5E). Per gli importi si veda il punto successivo.

RICORDARSI DI STAMPARE LA RICEVUTA CHE SARA’ CONSEGNATA APPENA RIPRENDERANNO LE LEZIONI IN PRESENZA

CONTRIBUTI SCOLASTICI

Per quanto riguarda il contributo scolastico si precisa che il Consiglio di Istituto, nella seduta del 12 giugno 2020, tenuto conto del particolare periodo di difficoltà delle famiglie, tenendo conto inoltre delle spese che la scuola annualmente sostiene per garantire agli alunni un'offerta formativa di alto livello, ha deliberato una notevole riduzione della quota del contributo scolastico portandolo da € 150.00 ad € 100.00.
Il contributo comprende:
- € 30,00 per versamenti a copertura delle spese individuali, anticipate dall'Istituto (assicurazione RC infortuni e tutela legale, libretto personale, e spese per assemblee mensili degli studenti);
- € 70,00 per contributi liberali a copertura delle spese sostenute dall'Istituto per l'ampliamento offerta formativa (corsi di recupero e sostegno nello studio, corsi di materie extracurriculari e certificazioni esterne, spese per laboratori e innovazione delle tecnologie digitali, sviluppo tecnologico per Didattica a Distanza).
Questa parte si può dedurre fiscalmente.
Il Consiglio d'Istituto auspica che tutte le famiglie versino l’intero “contributo scolastico” di € 100,00 così come proposto dalla videata di pagamento del sistema Pago In Rete (l’importo è modificabile). In tal modo il contributo liberale può essere detratto dalla denuncia dei redditi allegando la ricevuta di versamento.

TASSE STATALI

Gli alunni che il prossimo anno scolastico si iscriveranno alle classi quarta e quinta dovranno versare anche la tassa erariale allo Stato e precisamente:
- € 21,17 per le future classi quarte – tassa di immatricolazione più tassa di frequenza;
- € 15,13 per le future classi quinte – tassa di frequenza.
Anche questo versamento va effettuato solamente tramite il sistema “Pago In Rete”.
Esonero Per Merito (solo per le tasse statali)
Gli alunni che prevedono di conseguire in sede di scrutinio finale una media pari o superiore a otto/decimi (8/10), potranno non effettuare il versamento delle tasse ministeriali sottoscrivendo l’apposita dichiarazione sul modulo della domanda d’iscrizione. In caso di mancato ottenimento della riportata media (fa media anche il voto di condotta) dovrà essere versata la tassa governativa entro il 30 giugno 2021.
Esonero Per Motivi Economici (solo per le tasse statali)
Secondo quanto previsto dal decreto n. 370 del 19 aprile 2019, reperibile al seguente indirizzo (https://www.miur.gov.it/web/guest/-/tasse-scolastiche-esonero-dal-pagamento-decreto-ministeriale-n-370-del-19-aprile-2019), dall'anno scolastico 2019/2020 gli studenti delle classi quarte e quinte appartenenti a nuclei familiari il cui valore dell'Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) è pari o inferiore ad €.20.000,00 sono esonerati dal pagamento delle tasse scolastiche.
Il beneficio dell'esonero è riconosciuto ad istanza di parte, nella quale è individuato il valore ISEE riportato in un'attestazione in corso di validità e riferito all'anno solare precedente a quello nel corso del quale viene richiesto l'esonero e solo se lo studente abbia ottenuto un voto di comportamento non inferiore a otto decimi, non abbia ricevuto una sanzione disciplinare superiore a cinque giorni di sospensione, e che sia
stato promosso (tranne i casi di comprovata infermità).

RIMBORSI PER IL SOLO CONTRIBUTO LIBERALE

Con verbale n° 7 del 04/12/2020 il C.d.I. ha deciso che la richiesta di nulla osta per trasferirsi ad altro Istituto o il ritiro dalla frequenza comunicata dopo l’inizio ufficiale delle lezioni del prossimo anno scolastico darà diritto al rimborso ai contributi versati solamente se:
1) la domanda del nulla osta e la contestuale richiesta di rimborso del contributo scolastico versato vengono presentate prima dell’inizio delle lezioni dell’anno scolastico di riferimento, si rimborsa l’intero importo, che è composto dalla quota per versamenti dovuti a copertura delle spese individuali anticipate dall’Istituto e dalla quota per contributo liberale;
2) la domanda del nulla osta e contestuale richiesta di rimborso del contributo scolastico versato vengono presentate dopo l’inizio delle lezioni dell’anno scolastico di riferimento ed entro il 31 dicembre, viene rimborsata la sola quota per contributo liberale.
Nel caso il rimborso del contributo scolastico versato venga chiesto in un momento successivo alla richiesta del nulla osta, il rimborso avverrà con i criteri sopra descritti tenendo conto della data di rilascio del nulla osta. Dopo il 31 dicembre dell’anno di riferimento non è più ammesso alcun rimborso.

SCELTA PER LA RELIGIONE CATTOLICA

Premesso che lo Stato assicura l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole di ogni ordine e grado in conformità dell’Accordo che apporta modifiche al Concordato Lateranense (art. 9.2), si informano i genitori che la scelta operata all’atto dell’iscrizione ha effetto per l’intero anno scolastico cui si riferisce e per i successivi anni di corso in cui sia prevista l’iscrizione d’ufficio, ferma restando la possibilità di modificare ogni anno la scelta effettuata, di avvalersi o meno dell’insegnamento della religione cattolica.



Questo sito utilizza cookie tecnici, proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo di tali cookie.

Dettaglicookies